La storia di Daniela di Mauro

Ho conosciuto Daniela quando mi sono iscritta all’università. Sin da subito mi ha aiutata a conoscere meglio il portale universitario, come approcciarmi alle materie e come seguire una buona carriera.

I suoi consigli mi son stati utili sin da subito.

Man mano che passavano i giorni conoscevo sempre di più Daniela, una Donna generosa e buona con gran parte delle persone, ma sentivo che c’era qualcosa. Come se avesse un mondo alle spalle, un mondo fatto di tante esperienze che l’hanno forgiata ad essere la Donna che è oggi.

Non mi sbagliai e pian piano iniziammo a parlare di noi e gli argomenti si spostavano poco a poco sulla sfera personale.

Mi disse di essere una scrittrice e con grande emozione volli sapere di più.

Nel parlare con Daniela mi accorsi che la sua storia era una fonte di forza per tante persone ed è per questo che ho deciso di parlare di lei, del suo coraggio e di quello che ha lasciato ad ognuno di noi.

Daniela trascorre piena di vita e di serenità l’infanzia e l’adolescenza, ma circa all’età di vent’anni degli eventi cambiano completamente le sue giornate portandola ad una serie di privazioni.

Infatti a quell’età non potè frequentare l’università come tanti ragazzi fanno in quel periodo della loro vita.

Iniziarono ad avvenire degli eventi traumatici che ogni essere umano in queste situazioni non può viverli bene.

L’evento traumatico è che suo padre Paolo venne accusato ingiustamente di mafia. Da quel momento inizia per Daniela un supplizio vedendo suo padre rinchiuso tra le sbarre di un carcere.

Dopo due anni di detenzione ingiusta finalmente lo Stato ridona libertà al padre di Daniela risarcendo la famiglia per il danno creato.

Nel momento in cui sembra tutto finito ecco che suo padre muore, salutando definitivamente la sua famiglia e la sua adorata Daniela con la quale ha sempre avuto un rapporto speciale.

Siamo a Catania, luogo dove vive Daniela ed ora si ritrova a dover affrontare un emozione ancor più dolorante: il lutto.

E’ difficile riprendersi, e su questo ogni essere umano sarà d’accordo con me. Il dolore era troppo grande per Daniela ed ogni giorno si rifugiava nella scrittura.

In ogni giornata per un anno e mezzo ha scritto il suo dolore, il suo sfogo, le sue emozioni.

“La scrittura mi ha salvato” dice nell’intervista. “Quando perdi tutto, quando perdi la tua strada alla fine ti aggrappi a qualcosa. Dopo la morte di mio Padre l’amore per la scrittura mi ha fatta rinascere”.

Daniela ha usato la scrittura come una “psicanalisi interiore”. Ogni giorno per stare bene scriveva.

Fino a quando dopo un anno e mezzo ha deciso di far leggere le sue parole ad una sua cara zia, successivamente lo lessero altri parenti e amici del quale lei si fidava.

Emerse subito l’emozione, la forza e la grinta di continuare ad andare avanti nonostante gli ostacoli.

Ed ecco che Daniela presenta il suo libro ad un concorso nazionale ottenendo un primo articolo sul quotidiano il Libro.

Questo è stato per questa giovane ragazza una grande soddisfazione.

Successivamente presentò ad un noto editore il suo libro il quale decise di pubblicarlo immediatamente.

Il libro “Con i suoi occhi” ha un titolo carico di emozioni e suscita tanto coraggio in chi lo legge.

“Sin da subito è stato soddisfacente raggiungere anche solo un lettore perché questo ha permesso di rendere mio padre immortale. Un libro anche tra 100 anni resta scritto”.

Daniela nel suo libro lascia un messaggio di grande valore e forza d’animo, quella stessa motivazione che lei stessa ha trovato nelle difficoltà. 

Daniela continua a dedicarsi alla scrittura scrivendo per una testata giornalistica online da più di un anno ormai.

I suoi articoli raggiungono visualizzazioni stratosferiche e molti dei suoi lettori la contattano in privato per complimentarsi con lei ma spesso per ringraziarla.

Oggi ha 33 anni e dopo soli 10 mesi ha quasi concluso a pieni voti il suo primo anno nella facoltà di Scienze Della Comunicazione.

Nonostante nella sua vita ci siano dei limiti imposti dal corpo non si è mai mostrata come una Donna che non può farcela, ma come una Donna che può fare tutto ciò che gli va di fare.

Nel tempo ha subito tante e tantissime privazioni ma sempre è rimasta sul pezzo come lei stessa afferma.

Certo è normale buttarsi giù, e spesso guardiamo cosa gli altri hanno dimenticandoci di noi stessi.

Un insegnamento che mi ha dato Daniela e che ha dato a molte persone è quello di guardare ciò che si è ed essere felici per quello che si ha.

“Tengo a me stessa, ci sono persone che stanno peggio di me. Sono stata fortunata a godermi mio padre fino a pochi anni fa. Potevo perderlo quando ero bambina “

Il libro di Daniela non è solo un libro ma molto più. Dona forza e coraggio a tutte quelle persone che stanno attraversando dei periodi difficili.

Per acquistare il suo libro su Amazon e riceverlo immediatamente clicca qui.

Inizia Oggi! Dai vita ai tuoi Sogni!

Contattami per maggiori informazioni, senza alcun impegno.