L’ottimismo permette di avere una visione futura positiva. Sviluppa il tuo ottimismo in 3 step.

“Tutto andrà bene alla fine. Se non va bene, allora non è la fine”
John Lennon

Cosa è l’ottimismo e quali sono le tecniche per svilupparlo?

L’ottimismo è la predisposizione psicologica del prevedere e giudicare il decorso degli eventi in maniera positiva.

Nel coaching l’ottimismo è una potenzialità che può essere sviluppata, dunque, non è da confondere con la ripetizione di frasi per predisporre un pensiero positivo nella mente.

Se vuoi conoscere le 24 potenzialità e capire come individuarle e svilupparle clicca qui per leggere l’articolo.

L’ottimismo è strettamente connesso al pensiero positivo. Ma come si pensa positivo?

Prima di dirti cosa è il pensiero positivo, è bene che tu sappia cosa non è.

Per pensiero positivo non si intende la variazione conscia di pensieri dal negativo al positivo. Ad esempio, ti è mai capitato di dover affrontare qualcosa di impegnativo e di doverti dire “non ce la farò mai” ?

Questa frase esprime il tipico pensiero negativo e molti per trasformarlo cambiano in positivo l’affermazione “si ce la farò”

Variare questa affermazione non cambierà le cose perché dentro di te sei nervoso e continui ad essere pessimista.

Dunque, il pensiero positivo non è qualcosa che può essere modificato con la ripetizione di frasi positive, perché queste non hanno alcun effetto, se non portare l’individuo alla frustrazione.

Pensare in termini positivi avviene dopo un percorso di sviluppo dell’ottimismo.


Le 3 tecniche per sviluppare l’ottimismo

#1 Convinzioni Limitanti

La prima tecnica per sviluppare l’ottimismo è quella di abbattere le convinzioni limitanti.
Queste, infatti, bloccano ogni tipo di pensiero ottimistico rivolto al futuro.

Approfondisci l’argomento sulle convinzioni limitanti, clicca qui

#2 Autoefficacia

La sicurezza di sé e delle proprie capacità aiuta a sviluppare l’ottimismo perché hai la certezza che ciò che fai produce dei risultati, sia nel presente che nel futuro.

Per comprendere in che modo sviluppare la tua autoefficacia clicca qui per leggere l’articolo.

#3 Responsabilità

La responsabilità è la capacità di rispondere delle proprie decisioni, delle proprie azioni e delle conseguenze che ne potrebbero derivare per aver assunto un determinato tipo di comportamento.

Nel coaching la responsabilità è un elemento chiave perché è la capacità di assumersi la responsabilità di sé stessi.

Ad esempio, se non hai passato l’esame domandati che cosa non hai fatto correttamente piuttosto che dare le colpe al di fuori.

Inizia Oggi! Dai vita ai tuoi Sogni!

Contattami per maggiori informazioni, senza alcun impegno.